Vai a…
RSS Feed

23 Luglio 2019

Internet 2.0

La comunità scientifica smentisce l’analisi costi-benefici di Ponti

L’Osservatorio per l’Asse Ferroviario Torino-Lione (ente istituito dalla Presidenza del Consiglio del Governo Italiano – http://presidenza.governo.it/osservatorio_torino_lione/index.html ) ha pubblicato il Quaderno n. 14, nel quale una miriade di accademici, tecnici ed esperti italiani e stranieri contestano il metodo, i dati ed i risultati della cosiddetta ACB del prof. Ponti relativa al progetto TAV. Il Quaderno

Manifesto comune per lo sviluppo

Il Sistema delle Imprese e del Lavoro (36 organizzazioni) e le associazioni OSSERVATORIO21 – Sì Torino va avanti – Sì TAV Sì Lavoro hanno redatto un manifesto comune per promuovere l’evento del 6 aprile 2019 a Torino: API Torino, CONFAPI Piemonte, Unione Industriale Torino, AMMA, Federmeccanica, Confindustria Piemonte, CNA Torino, CNA Piemonte, Casartigiani Torino, Confartigianato

Che cosa rimane dei 5 stelle?

La disamina impietosa sul M5S di Federico Pizzarotti diventa virale Con un lungo post su Facebook, Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, ed ex leader del M5S, si toglie qualche sassolino dalle scarpe nei confronti del suo vecchio movimento. Un elenco impietoso di tutte le deroghe che hanno, di fatto, reso irriconoscibile il Movimento 5 Stelle,

TAV: 19 esperti criticano l’analisi ACB

Tav, “nell’analisi costi-benefici molti errori e omissioni” Docenti universitari ed esperti di Economia e Ingegneria dei trasporti criticano il metodo dell’indagine Firmato dai seguenti docenti universitari ed esperti di Economia ed Ingegneria dei trasporti: Andrea Boitani (Università cattolica di Milano) Giulio Erberto Cantarella (Università di Salerno) Agostino Cappelli (Università IUAV di Venezia) Ennio Cascetta (Università

Analisi Costi / Benefici: vogliamo conoscere la verità?

ASSE FERROVIARIO TORINO LIONE Lettura critica della ACB L’Osservatorio governativo dell’Asse Ferroviario Torino-Lione, dopo lettura del documento ACB del prof. Ponti sulla TAV, ha inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una relazione che ripercorre punto per punto l’analisi, precisando i dati, correggendo gli errori e spiegando la metodologia corretta. Per chi vuol conoscere

Lettera aperta ai presentatori e conduttori di programmi tv

Assistiamo da alcuni mesi, con un crescendo impressionante, alla diffusione nelle radio e nelle televisioni di notizie false, distorte e manipolate. Questo fenomeno, già presente nelle reti “social” (dove si giustifica per l’intervento di soggetti non qualificati o incompetenti), diventa reprensibile quando alla diffusione di notizie false concorrono professionisti della comunicazione come i conduttori di

Informazioni sulla TAV

Sul progetto TAV circolano da troppo tempo false notizie, dati scorretti, leggende metropolitane… A chi vuole analizzare con serietà e conoscere in modo obiettivo la situazione della TAV proponiamo la consultazione di alcuni documenti fondamentali: 1. La presentazione generale del progetto e lo stato di avanzamento (documento in formato pdf – 33 Mb); 2. Il rapporto

Pagine Facebook non ufficiali

Cosa c’è dietro alla crescita di pagine Facebook non ufficiali e pro governo? Mercoledì 19 settembre 2018 di Annalisa Chirico C’è stato un incremento del cento per cento nel numero di pagine “non ufficiali” dall’ottobre 2017 a oggi. Raddoppiate le interazioni: da 19 milioni a 32,7 milioni in dieci mesi. Roma. Nella guerra del web

Gli Italiani e le bufale

L’82 per cento degli italiani non sa riconoscere una bufala sul web La Repubblica Domenica 22 luglio 2018 Siamo iperconnessi, abbiamo poca fiducia nei social, ma non crediamo che le fake news danneggino la democrazia: è il ritratto che emerge dal secondo rapporto Infosfera realizzato dall’università Suor Orsola Benincasa. GLI ITALIANI non si fidano dei

Post più vecchi››